Infrastrutture aeroportuali e logistica: rilanciare lo sviluppo

Infrastrutture aeroportuali e logistica: il potenziamento delle infrastrutture è la priorità per rilanciare lo sviluppo.

Infrastrutture areoportuali

Mentre l’Aeronautica Militare Italiana e Leonardo lanciano AIRtificial Intelligence, una sfida per individuare soluzioni che migliorano le attività di manutenzione e formazione il potenziamento delle infrastrutture è la priorità per rilanciare lo sviluppo.

Mozione in regione per un nuovo aeroporto in Lazio: ipotesi a Latina

Il consiglio regionale del Lazio ha approvato la mozione finalizzata ad istituire un tavolo istituzionale per individuare in tempi celeri il nuovo e terzo scalo della Regione.

Il consigliere Enrico Forte ha affermato che si sta valutando “come possibile sede quella dello scalo militare ‘Comani’ di Latina. Parliamo di una struttura a ridosso delle linea ferroviaria Roma-Napoli, che in futuro potrebbe avvalersi del collegamento autostradale Roma-Latina: lì ci sono tutte le condizioni per uno scalo low cost, previe valutazioni di impatto ambientale e coinvolgendo i vertici del Ministero della Difesa e dell’Aeronautica e del ministero delle Infrastrutture e Trasporti”.

Leggi la notizia su IlCaffeTV

Il ministero dell’Ambiente boccia il raddoppio dello scalo di Fiumicino

Infrastrutture aeroportuali e logistica: salta il raddoppio della pista di atterraggio di Fiumicino, la commissione tecnica del Ministero dell’Ambiente ha bocciato il progetto di ampliamento proposto da Enac e Aeroporti di Roma. 

Robert De Leo, esperto di infrastrutture aeroportuali, e Massimiliano Mattiuzzo presidente del comitato “Fuori pista” si battono contro l’ampliamento dello scalo romano.

Il parere espresso è quello di incompatibilità con la riserva naturale sulla quale dovrebbe svilupparsi, e, pure riconoscendo la necessità di uno sviluppo dell’hub di Fiumicino, le affermazioni della Commissione sono state le segenti: “l’ennesima speculazione di cemento in un territorio già martoriato”. Aeroporti di Roma in un comunicato afferma però che Fiumicino “è oggi uno degli aeroporti più sostenibili d’Europa, anche dal punto di vista del consumo del suolo. Peraltro lo sviluppo di Fiumicino Sud, che ha soddisfatto negli ultimi anni l’esigenza di adeguare i Terminal all’aumento dei passeggeri, è stato realizzato con logica brownfield senza utilizzare un solo metro quadro di territorio aggiuntivo”.

Leggi la notizia su IlSole24Ore

Il futuro delle infrastrutture aeroportuali pugliesi: incontro a Roma

Mino Borracino, assessore allo Sviluppo Economico della Regione Puglia, Antonio Maria Vasile, vice presidente di Aeroporti di Puglia, insieme al Direttore Generale Marco Catamerò e al Direttore Tecnico Donato D’Auria, si sono incontrati a Roma presso l’ENAC (Ente Nazionale per l’Aviazione Civile), per discutere della prossima realizzazione della Fiera Internazionale dell’Aerospazio (marzo 2020).

“Per la prima volta in Puglia, a Grottaglie, avrà luogo un evento internazionale di grande rilievo tecnologico e industriale. Intorno all’aeroporto di Grottaglie, infatti, si concentrano attività industriali attratte dal fatto che qui si trovano la più grande pista di atterraggio d’Europa e una piattaforma unica nel Sud Europa per la sperimentazione di nuove soluzioni aeronautiche (test bed), in particolare per il volo senza pilota”.

Continua a leggere su AffariItaliani

L’Italia ha ottenuto un risultato prestigioso: è risultata prima classificata con 160 voti su 168 votanti, a pari merito con la Cina, e prima tra le Nazioni europee, riconfermandosi tra i Paesi leader dell’aviazione civile mondiale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *